FACCIATE NEGLI EDIFICI CIVILI

Le soluzioni tecnologiche adottate negli edifici, puntano al risparmio e alla riqualificazione energetica. Per queste soluzioni è necessario porre particolare attenzione all’aspetto legato all’innesco e alla propagazione di un eventuale incendio.
L’involucro deve infatti garantire un adeguato comportamento in caso d’incendio, limitando la sua propagazione e le pericolose conseguenze che ne derivano, al fine di assicurare incolumità e sicurezza agli utenti ed ai soccorritori.
Specifiche indicazioni sulla sicurezza antincendio delle facciate negli edifici sono fornite dalla guida tecnica n° 5043 su “Requisiti di sicurezza antincendio delle facciate negli edifici civili” emanata del Ministero degli Interni il 15/04/2013. E’ un Documento Volontario di Applicazione applicabile ad edifici civili con altezza anticendio superiore ai 12 metri.
Gli obiettivi della guida tecnica sono i seguenti:
• limitare la probabilità di propagazione di un incendio originato all’interno dell’edificio a causa di fiamme e fumi caldi che fuoriescono delle aperture.
• limitare la probabilità di incendio di una facciata e la sua propagazione a causa di un fuoco di origine esterna
• evitare, in caso di incendio, la caduta di parti di facciata che possono compromettere la sicurezza degli occupanti e/o delle squadre di soccorso.

Per maggiori dettagli consulta la guida tecnica al seguente link: